23 Aprile 2024
news
percorso: Home > news > News Generiche

ARNO TOSCANA GARDEN IN FINALE DI COPPA ITALIA

29-03-2024 19:22 - News Generiche
ARNO TOSCANA GARDEN: Berberi 1, Da Prato 21, Testagrossa 9, Simoni 11, Nicotra 17, Aliberti 5, Taliani (L), Samminiatesi, Stagnari, Croce, Ciapelli, Crescini n.e, Dell'Endice n.e, Parentini (L) n.e. All: Mattioli.
SCANZOROSCIATE: Reseghetti, Falgari, Valsecchi, Marzorati, Innocenti, Gritti, Viti (L), Fornesi (L), Schembri n.e, Benbourahel n.e, Pini n.e, Carminati n.e, Festa n.e, Carobbio n.e. All: Fabbri.
Arbitri: Resta e Peccia.
Successione set: 25-18; 16-25; 12-25; 25-19; 16-14.
Arno Toscana Garden in finale nella Final Four di Coppa Italia a Campobasso.
I castelfranchesi hanno superato per 3-2 in semifinale i bergamaschi dello Scanzorosciate, compagine ben conosciuta nel mondo del volley.
Domani pomeriggio (sabato), i biancoverdi di coach Francesco Mattioli incontreranno la vincente fra Campobasso e Reggio Calabria.
Si giocherà al PalaUnimol con inizio alle ore 18.
Gara equilibrata quella di ieri alla palestra Ipia Montini della città molisana. Inizio tutto per l'Arno (13-5 e 19-9) con Nicotra super (25-18), con gli orobici in difficoltà. Biancoverdi in partita fino al 14-15 della seconda frazione, poi un lungo e pericoloso passaggio a vuoto che ha caratterizzato la seconda parte della seconda frazione (16-25) e tutta la terza.
Qui i biancoverdi non sono pervenuti, innervosendosi, sbagliando oltre il consentito: 12-25.
Il fattore umorale ha giocato un brutto scherzo a Taliani e soci, i quali poi si sono ben ritrovati, reagendo e stringendo i denti, nel quarto set, chiuso per 25-19.
Ha deciso un attacco del capitano biancoverde, accanto al quale i compagni di squadra si sono ricompattati, esprimendosi come nella prima frazione.
Quinto set equilibratissimo. Nessuna delle due squadre è mai riuscita ad allungare. Testagrossa e compagni hanno cambiato il campo sul punteggio di 8-7.
Si è così arrivati sul 14-14. Qui i ragazzi del presidente Andrea Volterrani hanno avuto l'acuto vincente con una veloce del giovane centrale Simoni ed un muro del regista Berberi. Festa finale dopo il punto del 16-14, per una gara in cui l'aspetto emotivo ha giocato un ruolo preponderante.
Nel quinto set Da Prato (foto Asma) ha dato il massimo, trascinando i suoi.
Così il tecnico Mattioli a fine gara: “E' stata una semifinale difficile in cui l'aspetto umorale ha contato tanto. Ad un certo punto siamo andati giù di morale ma, lottando, abbiamo reagito a dovere. Poi non abbiamo più mollato la presa, imponendoci.
Ci aspetta una finale altrettanto difficile. Non saprei proprio chi scegliere come avversaria”.
Entusiasta il presidente Andrea Volterrani: “I biancoverdi non muoiono mai”.

Marco Lepri

Realizzazione siti web www.sitoper.it