29 Novembre 2023
news
percorso: Home > news > News Generiche

DERBY PER LA CUOIO. IL CUNEO PER I "LUPI"

12-11-2023 07:20 - News Generiche
CUOIOPELLI - C'è il derby della conceria oggi pomeriggio (14,30) al Libero Masini di Santa Croce.
La Cuoiopelli riceve il Tuttocuoio in un confronto di alta classifica.
Si riparte dopo il turno di sosta (forzata) di domenica scorsa, provocato dal ciclone Ciaran, in un campionato di Eccellenza equilibrato ed appassionante.
La Cuoiopelli è in vetta con 17 punti a braccetto col Fratres Perignano; il Tuttocuoio insegue ad un solo punto di distanza. Poi ecco il Montespertoli a quota 15.
Ci sono quattro squadre nel giro di due punti. Oggi a Perignano arriva la Zenith Prato, che i biancorossi di Falivena hanno superato quindici giorni orsono fra le mura amiche col minimo scarto.
In quell'occasione si è infortunato Cavallini, il quale si è procurato uno strappo muscolare che lo terrà a lungo lontano dalle gare ufficiali.
Alla Cuoio contano di schierarlo venerdì 22 dicembre, cioè poco prima di Natale a Ponte Buggianese per il recupero della nona d'andata.
Al posto dell'estroso calciatore biancorosso potrebbe giocare Sgherri, un ventenne già buttato nella mischia da Falivena contro i lanieri e con altri spezzoni di gara nelle gambe, che ha ben impressionato.
Tuttavia, il tecnico dei conciari ha altre opzioni e non è escluso che possa presentare un centrocampo composto da calciatori più navigati per opporsi con maggiore esperienza ai neroverdi della presidentessa Paola Coioa.
Questa ha allestito una squadra di valore con uomini di grande rendimento come i bomber Rossi e Massaro ed i difensori Puleo e Sorbo.
La compagine di Ponte a Egola è stata inizialmente in testa e finora ha viaggiato con cinque vittorie, un pareggio e due sconfitte.
Vista l'importanza dell'incontro dirigerà il signor Pasquale Mozzillo di Reggio Emilia coadiuvato dagli assistenti Argiolas (Pisa) e Napolano (Empoli).
Campo annunciato pesante per gli effetti del ciclone Ciaran.

“LUPI” - Si rinnova oggi alle 16 la sfida tra i “Lupi” e Cuneo. Santacrocesi avanti per 6-4 nei precedenti contro i piemontesi. Reduci dal primo successo stagionale, in quel di Ortona, i biancorossi, terz'ultimi e dodicesimi, ricevono la visita dei cuneesi, quinti a quota 10.
Questi ritengono ostica la trasferta in Toscana, contro una squadra che, con l'arrivo dell'estone Allik, ha colto in Abruzzo la sua prima vittoria da tre punti, immagazzinando nuova fiducia.
Coach Battocchio chiede concentrazione e determinazione ai suoi e, tessendo le lodi della squadra di Bulleri, dice: “La posizione in classifica non rispecchia il valore della Kemas Lamipel, priva di capitan Colli. E' una gara da prendere con le pinze. Quando giochi contro Coscione, Cargioli e Parodi, lo fai contro una squadra forte. Attorno a loro ci sono giovani molto interessanti. L'opposto Lawrence arriva dalla Superlega di Milano, Loreti sta facendo molto bene, come il centrale Mati Pardo, di cui non mi stupirei se, nel giro di un paio d'anni, fosse in Nazionale maggiore. Mi aspetto una gara molto tirata. Sono due squadre che ricevono bene».
I “Lupi” hanno raccolto tre punti in cinque giornate. Allik ha debuttato bene conquistando 22 punti all'esordio, dando un certo brio, giocando con mestiere, affiancando Parodi.
Quando rientrerà Colli, il reparto degli attaccanti-ricettori, sarà completo. In attesa di Colli c'è solo da muovere la classifica facendo punti qua e là, badando al sodo, per restare in corsa.
In certe occasioni un punto può essere equiparato ad un “pareggio”, restando a galla.
Una volta recuperato il capitano e, con l'auspicata crescita dei debuttanti in categoria Lawrence e Mati Pardo, si potrà dare la scalata a posizioni più tranquille di classifica, collocandosi in una zona medio-bassa, senza correre rischi.
Conciari in campo con: Coscione-Lawrence, Mati Pardo-Cargioli, Allik-Parodi e Loreti libero.
Cuneo opporrà: Sottile-Jansen, Codarin-Volpato, Botto- Gottardo e Staforini libero. In preallarme il greco Andreopoulos, tra gli schiacciatori-ricevitori.

Marco Lepri

Nella foto in alto: la punta Di Federico. Sotto: l'estone Allik in attacco.

Realizzazione siti web www.sitoper.it