09 Dicembre 2022
news
percorso: Home > news > News Generiche

ERNESTO PELLEGRINI, IL FIGLIO DELL'ORTOLANO DIVENUTO RICCO E CHE OGGI SFAMA GLI SFORTUNATI CON 1 EURO

16-12-2020 07:41 - News Generiche
Ernesto Pellegrini ha tagliato il traguardo degli 80 anni. Compleanno a cifra tonda per l'imprenditore milanese che guidò l'Inter dal 1984 al 1995 conquistando nella stagione 1988/89 il famoso scudetto con l'allora record di punti, ben 58 frutto di 26 vittorie, 6 pareggi e solo due sconfitte in 34 partite. Campionato vinto con 11 punti di vantaggio sul Napoli di Diego Maradona.
Figlio di ortolani, si diploma in ragioneria all'istituto "Verri" di Milano e inizia a lavorare alla ditta Bianchi in veste di contabile a
50.000 lire al mese, successivamente capocontabile e responsabile del servizio di ristorazione.
Intuendo che, in anni di boom economico e di forte evoluzione delle abitudini alimentari degli italiani, la ristorazione sul posto di lavoro avrebbe conosciuto una fase di grande sviluppo, nel 1965 fonda l'Organizzazione Mense Pellegrini che, oltre alla ristorazione collettiva, si occupa successivamente anche di buoni pasto, pulizie e servizi integrati, distribuzione automatica e welfare aziendale.
Sempre nel 1965 è tra i promotori della nascita dell'Associazione nazionale gestori mense di cui è il primo presidente.
Nel 1975 costituisce la Pellegrini SpA e nel 1979, per seguire le imprese italiane all'estero, la Pellegrini Catering Overseas S.A., azienda che opera in Angola, Emirati Arabi Uniti, Nigeria e Congo.
Nel 1982 costituisce Central Food, in modo da garantire le migliori forniture alimentari.
Oggi la Pellegrini è una realtà che si occupa in Italia e all'estero di servizi dedicati alle aziende e ha fatto registrare nel 2019 ricavi per 640 milioni di euro.
Sono più di 9.000 i dipendenti del Gruppo, distribuiti fra le sedi di Milano, Roma, Lugano e i tanti appalti in giro per il mondo.
Ernesto Pellegrini (nella foto con la figlia Valentina) è anche un uomo di grande cuore. Assieme alla sua famiglia ha infatti creato a Milano Ruben, un luogo accogliente, caldo, elegante. Con quadri alle pareti, design essenziale ma raffinato, e perfino fasciatoi per le famiglie che arrivano con i neonati.
Non è uno dei locali della movida milanese, ma un vero e proprio ristorante solidale, che offre un'esperienza di cucina e socialità a chi è in condizioni di momentanea difficoltà.
Ideato dai Pellegrini attraverso l'omonima Fondazione onlus dedicata al patron Ernesto, Ruben, questo è il nome del ristorante solidale, con un conto che non supera 1 euro, offre un menù completo (compresi i pasti per i celiaci) alle persone in temporanea difficoltà.
Sorge in via Gonin, quartiere Giambellino, cinquantamila residenti circa, reso famoso da Gaber per il suo Bar Gino (che esiste ancora) e per la mala milanese, detto il quartiere delle nebbie, dove abitarono Lucio Battisti e Renato Vallanzasca, che adesso sta procedendo lungo un percorso di riqualificazione grazie alla sua vicinanza con le strade del divertimento, come via Tortona.
Tanti auguri, signor presidente. Tanti auguri, sciur Ernesto.

Fonte: Ticino notizie

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account