27 Giugno 2022
news
percorso: Home > news > News Generiche

I "LUPI" NON MORDONO CON ORTONA: 1-3

15-03-2021 00:05 - News Generiche
KEMAS LAMIPEL: Acquarone 1, Walla 37, Copelli 7, Festi 5, Colli 7, Cappelletti 16, Sorgente (Libero), Andreini, Prosperi, Di Marco, Robbiati, Caproni n.e, Sposato (libero) n.e, Mannucci n.e. All: Montagnani.
ORTONA: Pedron 4, Carelli 13, Menicali 8, Simoni 1, Sette 17, Marinelli 12, Toscani (libero), Pesare (libero), Del Frà, Fabi 10, Shavrak, Rovetto n.e, Cantagalli n.e. All: Lanci.
Arbitri: Feriozzi e Tortù.
Successione set: 23-25; 26-28; 25-19; 22-25.
Battute sbagliate Lupi: 19; Aces: 5; Muri: 8.
Battute sbagliate Ortona: 10; Aces: 2; Muri: 10.
Note: gara a porte chiuse per Covid. Osservato un minuto di raccoglimento in memoria dell'ex dirigente biancorosso Rino Gazzarrini.

Si interrompe con Ortona la striscia positiva dei “Lupi”.
La Kemas Lamipel, dopo quattro vittorie, di cui tre al quinto set ed una da tre punti, si arrende in casa agli intraprendenti abruzzesi dell'Impavida. Gli adriatici di coach Lanci si impongono per 3-1.
I santacrocesi segnano così il passo, senza raccogliere punti.
Dai padroni di casa ci si attendeva di più, soprattutto dopo la perentoria affermazione in quel di Brescia, ma non è stato così.
Alla vigilia gli “impavidi” avevano messo in guardia i “Lupi”, invitandoli a guardarsi alle spalle in classifica, sulla via dei play-off.
Inoltre, gli abruzzesi avevano dichiarato di venire al PalaParenti per riscattare lo 0-3 dell'andata. E così è stato.
La Kemas Lamipel (29 punti) resta al settimo posto, con due gare da disputare: la prima mercoledì prossimo in casa con Lagonegro (recupero della prima di ritorno) ed il derby toscano di domenica prossima a Siena. Ortona sale invece al quarto posto con 37 lunghezze.
Alla fine, in casa biancorossa, si tireranno le somme per controllare in quale posizione si sarà conclusa la stagione regolare e quale sarà l'avversario nella seconda parte, quella degli spareggi post-campionato.
Ieri sera il bomber Walla, che in settimana aveva parlato di primato, ha messo a segno ben 37 punti ma il tutto non è bastato per mettere sotto Pedron e soci, di nuovo privi di Cantagalli. Walla è stato ben marcato ed anche contenuto.
La difesa adriatica ha lavorato bene, tuttavia il bombardiere di Montagnani ha sfiorato i 40 punti e questo rende bene l'idea sulla forza dell'attaccante sudamericano.
Al posto di Cantagalli ha giocato un regolare Carelli che si è guadagnato la pagnotta, con una prova onesta. Carelli è una delle migliori alternative, nel ruolo di opposto in A2.
Ortona è stata sicuramente più squadra dei “Lupi”, di nuovo spreconi al servizio.
Ancora una volta ci sono stati banali errori in battuta, in momenti chiave della gara. Una costante che si ripete e, per Andreini, Festi, Robbiati e compagni, è sembrata un'impresa – in certi frangenti – mettere la palla dalla parte opposta, anche con una semplice battuta flottante.
Un errore per un servizio forzato e rischiato è comprensibile, altri reiterati e sanguinosi erroracci, proprio no.
I conciari hanno accusato battute a vuoto anche in ricezione ed a muro e la difesa è stata meno attenta di quella avversaria.
Il primo set è stato perso senza frenare agli attacchi dello scatenato Sette. All'ex schiacciatore di Potenza Picena ha dato una mano il pugnace Marinelli.
Nel secondo set “Lupi” sotto per 20-24 e poi in avanti, con merito, per 25-24.
Il possibile pareggio è stato vanificato da una veloce di Menicali: 26-28.
Reazione nel terzo gioco (25-22) ma, nel quarto, Fabi e soci hanno di nuovo prevalso per 22-25.

Marco Lepri

Nella foto di Veronica Gentile: un'azione di Menicagli, capitano dell'Impavida.


Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account