23 Maggio 2022
news
percorso: Home > news > News Generiche

I "LUPI" SI PRENDONO TUTTO NEL DERBY DI SIENA

20-01-2022 06:34 - News Generiche
EMMA VILLAS SIENA: Ciulli 1, Onwuelo 6, Mattei 2, Rossi 8, Ottaviani 2, Parodi 7, Sorgente (libero), Kusnetsov 1, Panciocco 1, Iannaccone, Tupone (libero) n.e. All: Montagnani.
KEMAS LAMIPEL: Acquarone 3, Walla 15, Arasomwan 9, Festi 5, Fedrizzi 21, Colli 4, Pace (libero), Ferrini n.e, Giovannetti n.e, Caproni n.e, Menchetti n.e, Sposato (libero) n.e, Riccioni n.e, Brucini n.e. All: Cezar Douglas.
Arbitri: Marotta e Dell'Orso.
Successione set: 17-25; 17-25; 14-25.
Battute sbagliate Siena: 13; Aces:1; Muri: 6.
Battute sbagliate “Lupi”: 13; Aces: 3; Muri: 9.
Spettatori: 300 circa.

Derby a senso unico, quello di ieri sera al PalaEstra di Siena. I “Lupi” vincono a mani basse per 3-0 imponendo la loro netta superiorità sui padroni di casa. La gara era valida per il recupero della tredicesima di andata, rinviata per il Covid e disputata dopo 25 giorni.
Il categorico verdetto è questo: i “Lupi” sono tornati, dopo anni, sul podio della Toscana.
Oggi sono di nuovo loro la squadra più forte, come avvenuto più volte, negli ultimi decenni.
Siena deve cedere il primato dopo aver comandato a lungo. Il predominio del club del presidente Bisogno è terminato ed oggi la realtà è dura per i biancoblu della città del Palio. C'è una A2 da conservare ed una salvezza da centrare, ma non sarà facile.
Montagnani, allenatore di valore, dovrà dare il meglio di sé ed i giocatori fare altrettanto perché la situazione è allarmante se non disperata. Anche il terz'ultimo posto pare a rischio.Il Covid è un valida attenuante ma serve cambiare rapidamente registro.
Il derby lo ha testimoniato ed una Kemas Lamipel vogliosa e ben calibrata lo ha chiaramente evidenziato.
A questo derby di recupero hanno assistito circa trecento spettatori. Pochi, rispetto al passato, ma il giorno feriale, l'orario inusuale ed il Covid imperante, hanno ridotto sensibilmente le presenze.
Da Santa Croce non sono giunti neppure i sostenitori più arditi ed il pubblico locale non ha partecipato.
La Emma Villas Aubey è partita forte (7-3) sembrando in serata, ma si è trattato soltanto di una breve illusione.
I “Lupi” si sono subito portati in parità con un ace di capitan Colli: 8-8. Il sorpasso dei conciari è arrivato da lì a poco (10-11), poi i santacrocesi sono volati via (12-16, 16-22 e 17-24), chiudendo per 17-25. Cinque le battute sbagliate, per parte.
Montagnani ha immesso brevemente Kuznetsov per Parodi senza che la mossa sortisse effetti.
Set tutto biancorosso, con il dominante Fedrizzi (a destra nella foto di Simona Bernardini con Walla) a sospingere in avanti i suoi: 17-25.
Lo schiacciatore-ricettore di Cezar Douglas, da buon ex, è stato il migliore in campo ed il trascinatore della Kemas Lamipel, con 21 punti ed una prova di sostanza.
Walla l'ha seguito a ruota e tutti gli altri si sono adeguati ed uniformati, facendo bene dall'inizio alla fine.
Siena ha subìto ininterrottamente e l'impressione è stata quella di una squadra mal costruita in sede di campagna acquisti e ritoccata alla meglio nella sessione invernale. Ciulli ha sostituito in regìa l'assente Pinelli ma, anche con il palleggiatore titolare in campo, le cose non sarebbero cambiate.
Qualche elemento non è sembrato addirittura da categoria. Il secondo set è stato un monologo biancorosso (1-7, 9-16 e 16-24) col muro conciario a chiudere sempre e comunque.
Montagnani ha inserito Panciocco e Iannaccone per gli inconcludenti Onwuelo ed Ottaviani ma non è cambiato niente.
Solo i “Lupi” in campo a prendersi la scena: 17-25.
Nella terza ed ultima frazione gli ospiti hanno maramaldeggiato, doppiando pure i tramortiti avversari: 7-14 e 9-18, i quali hanno raccolto meno punti dei precedenti parziali: 14-25.
Per gli uomini di Cezar Douglas è stato un derby trionfale e, per la seconda volta consecutiva, i santacrocesi si sono imposti al PalaEstra.
L'affermazione ha permesso a Pace e compagni di chiudere al quarto posto il girone d'andata, di qualificarsi dopo anni di mancate partecipazioni alla Coppa Italia, ospitando così Reggio Emilia il prossimo 26 gennaio al PalaParenti.
I conciari hanno ottenuto tutto in un solo turno: il predominio in Toscana, la schiacciante vittoria nel derby regionale e la qualificazione (tra le prime cinque, anche se alla manifestazione accedono le prime otto) alla Coppa Italia.
Il Covid è dimenticato, ora c'è da ripetersi ed aspettare il ritorno dei reggiani al Santa Croce, rispolverando le notti di coppa.

Marco Lepri

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account