21 Febbraio 2024
news
percorso: Home > news > News Generiche

I "LUPI" TORNANO CON UN PUNTO DALLA BRIANZA

12-02-2024 06:38 - News Generiche
LIBERTAS CANTU': Pedron, Gamba 21, Aguenir 13, Rossi 3, Ottaviani 13, Galliani 14, Butti (L), Quagliozzi, Picchio, Monguzzi 5, Bacco 2, Gianotti, Magliano n.e. All: Denora.
KEMAS LAMIPEL: Coscione, Lawrence 24, Pardo 19, Cargioli 12, Parodi 13, Colli 17, Loreti (L), Brucini 1, Allik, Giannini, Russo, Mattieni n.e, Gabbriellini (L) n.e, Petratti n.e. All: Bulleri.
Arbitri: Bassan e Serafin.
Successione set: 25-23; 17-25; 25-21; 22-25; 20-18.
Battute sbagliate Cantù: 15; Aces: 5; Muri: 13.
Battute sbagliate “Lupi”: 25; Aces: 10; Muri: 10.
Una partita lunga, più noiosetta che affascinante, equilibrata, dopo più di due ore di gioco. Ma non è stata una partita divertente.
Le due squadre si sono equivalse in tutto, nei momenti di lucidità ed in quelli caratterizzati dai passaggi a vuoto.
Due formazioni da parte destra della classifica, che meritano il posto che occupano. I canturini hanno vinto per 3-2 incamerando due punti, ma restando in nona posizione.
I “Lupi” di Bulleri ne hanno portato a casa uno, restando ottavi, commettendo ben 25 errori in battute, come a regalare un set ai lombardi.
La classifica parla chiaro e rispecchia i valori. Per la Kemas Lamipel non ci sarà posto nei play-off a cui parteciperanno le prime sette.
Il divario con Brescia (settima) è evidente. Nelle sei gare che restano i conciari giocheranno per chiudere al meglio una stagione che ha detto qualcosa di interessante nel mese di dicembre e nella prima quindicina di gennaio. Poi stop.
Ci sarà la Coppa Italia, aperta quasi a tutte le partecipanti e lì, Colli e compagni, proveranno a fare qualcosa di buono.
Questa squadra, anche in Brianza, ha dimostrato tutta la sua incostanza di rendimento ed i suoi limiti tecnici e temperamentali.
L'esempio è il ventenne cubano, con passaporto portoricano, Lawrence. A tratti infermabile, in altri, preda del muro avversario su cui è rimbalzato, mettendo a repentaglio vantaggi intriganti, come sul 13-21 del quarto set.
Anche lì si è spenta la luce nella metà campo biancorossa ed è subentrata l'ansia da prestazione.
Poi Pardo e soci, ne sono venuti fuori chiudendo per 22-25, andando così sul 2-2.
Al quinto set Cantù si è imposto per 20-18, dopo una lotta di nuovo equilibrata, in quello che può essere considerato come il miglior parziale dell'incontro. Ma ormai era tardi.
Lawrence e Gamba si sono equivalsi in tutto, negli errori e nelle belle conclusioni. Alla fine, 24 punti per il caraibico e 21 per il canturino con percentuali di realizzazione quasi identiche.
Questo, a nostro modo di vedere, ha detto la gara del PalaFrancescucci, né più, né meno.

Marco Lepri

Realizzazione siti web www.sitoper.it