05 Dicembre 2022
news
percorso: Home > news > News Generiche

IL WEEK END HA UN DOLCE SAPORE CON L´AMARETTO DI SANTA CROCE

04-12-2013 21:50 - News Generiche
Fulcro della festa la centrale piazza Garibaldi.
A fine Ottocento, quando nel monastero di Santa Cristiana a Santa Croce arrivavano novizie da tutta Italia, le monache inventarono
l´amaretto. Mandorle tritate, uova e zucchero. Questi gli ingredienti base. Le tante mandorle che venivano spedite alle novizie
siciliane per le feste di Natale furono l´ingrediente con il quale
le monache dettero vita al dolcetto che oggi fa parte della tradizione toscana e che il 7 e l´8 dicembre torna protagonista per il ventunesimo anno consecutivo della festa che si svolgerà in piazza Garibaldi e in tutto il centro storico.
E proprio per ricordare l´origine degli amaretti quest´anno per la
prima volta è in programma la rassegna dei dolci conventuali e dei
vini da meditazione che saranno presenti negli stand dei cinque
amarettai: Il Fornaretto, Loriana Betti pasticceria, panificio Freschi, panificio Santa Cruz e Vacchetta.
La festa è stata presentata nel corso di una conferenza stampa
alla quale hanno preso parte il sindaco Osvaldo Ciaponi — che
ha elogiato pubblicamente la pasticcera Loriana Betti per il suo libr
autobiografico che parla delle sue origini senesi fino al coronamento
del sogno di aprire un´attività che ora dà lavoro a undici persone—
l´assessore Alessandro Valiani, il presidente della Pro Loco,
Angelo Scaduto, Miriam Moroni dell´ufficio Attività Produttive
del Comune, gli amarettai Paolo Seghetti di Vacchetta e Loriana
Betti:
«L´AMARETTO avrà sempre il sostegno del Comune», ha esordito
Ciaponi, mentre l´assessore Valiani ha ricordato l´impegno della
Regione che ha riconosciuto il dolcetto santacrocese tra i prodotti
tradizionali. La festa è legata anche alla solidarietà con la raccolta di fondi per l´ospedale Meyer. I dolci conventuali saranno quelli delle suore di Montopoli, del convento di Fucecchio del monastero di San Michele di Mazzara del Vallo, arriveranno da Bari e
dall´Abruzzo. Ci sarà anche la "via del gusto" (nelle vie Turi e
Pipparelli), a cura di Slow Food, con Volterragusto, Consorzio Parmigiano Reggiano e una soppressata da guinness (si parla di tre
metri). La giuria per il concorso "Amaretto d´Oro" sarà composta
da Piero Maccanti, direttore Assoconcia, Anna Maria Tossani (giornalista gastronomica), Nicoletta Corsi (Pro Loco San Miniato), Gilberto Rossi (chef di Pepenero) e Oriana Freschi (ex amarettaia).

Fonte: g.n. - La Nazione


Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account