02 Marzo 2024
news
percorso: Home > news > News Generiche

NEL SOLCO DELLA TRADIZIONE

15-01-2018 06:15 - News Generiche
In 550 al PalaParenti per il vittorioso match con Aversa.
Il numero degli spettatori presenti, fornito dal club biancorosso, è veritiero, onesto, effettivo.
Le presenze non vengono mai "gonfiate" e questo è indice di grande serietà.
La Kemas Lamipel viaggia forte, non concede sconti, tiene alto il livello di tensione e concentrazione e Totire ruota gli uomini senza alterazioni, matenendo sempre alto il livello.
Questo è un grosso pregio, anche se i rischi ci sono e, in uno sport infido come il volley, non si sa mai come può andare a finire.
Ma i "Lupi" seguono perfettamente alla lettera lo spartito del loro allenatore, regalando vittorie, punti e soddisfazioni.
Possono partire in tanti nel sestetto di partenza; eccezion fatta per Wagner e Taliani naturalmente.
Totire ruota i centrali, le bande, concede spazio ai due palleggiatori, inserisce Tamburo e la squadra risponde sempre a dovere, senza mai vacillare.
Con Aversa il 18enne Acquarone ha disputato una signora partita, meritando un voto alto. Wagner ha toccato quota cinquecento punti ed il palasport si è spellato le mani dagli applausi.
Zonca ha portato a casa 14 punti, che sono tanti, picchiando in attacco ed in battuta come un satanasso. Gli altri, a partire da Hage hanno fatto tutti il loro compito, più che degnamente.
"Lupi" secondi al termine della prima parte del campionato. quando manca ancora una gara da disputare in quel di Tricase, domenica prossima, con l´Alessano.
La squadra finora è andata oltre le aspettative. Ad ottobre, questo attuale piazzamento, poteva sembrare un miraggio; anzi, un´utopia. Per tutti.
Invece la squadra di Totire ha fatto cose eccezionali. Complimenti ad ognuno, indistintamente: squadra, staff tecnico, società e tifosi. E´ giusto metterci anche loro. Anzi, noi tifosi.
La Curva con Aversa, ha fatto il suo compitino con democratica regolarità.
Niente di trascendentale, diremmo tutto sul regolare, per una sufficienza più che meritata.
Comunque l´impegno dei "vecchi" capi si vede e lo si avverte notando i dettagli.
I bambini che sventolano le bandiere ne sono l´esempio. Bandiere ben più grosse di loro, roba da adulti, ma gli ordini dei genitori e degli zii arrivano dai gradoni superiori e, la lezione, viene fatta con regolarità.
C´è chi si muove in Curva per dare ordini e consigli, per tenere alto il livello, per non staccare mai la spina, come fa la squadra del resto.
Se con Aversa non hanno suonato le trombe elettriche, hanno invece rullato insistenti i tamburi, accompagnati dai cori più noti. Nel finale di ogni set, quando viene imposto il "cambio del ritmo", il palasport risponde compatto e la squadra ne trae sempre vantaggio.
Alla fine, dopo la vittoria, foto di gruppo - come da prassi - sotto la Curva; diversi bambini con gli atleti, ed il Sir che mostra, urlante di gioia, la sciarpa della Fossa dei Lupi.
Si dà continuità, nel solco della tradizione, aspettando la seconda parte della stagione.
Il Giornalino va a gonfie vele, è richiesto, forse non basterà per tutti.
E´ un altro successo, avanti tutta.

Lemar per Sito F.d.L. 1977

Nella foto di Veronica Gentile: Acquarone, Zonca e Taliani sorridenti, al termine del vittorioso confronto con Aversa.

Realizzazione siti web www.sitoper.it