06 Dicembre 2022
news
percorso: Home > news > News Generiche

SAN DONATO INAUGURA LA SCULTURA DI ALMA FRANCESCA

08-10-2021 06:20 - News Generiche
Conoscevo il talento di Alma, avevo visto i suoi lavori, ma è stata una magnifica scultura ad avermi davvero colpita.
Anzi illuminata perché, questo ha fatto l’opera. Illumina con la sua semplicità e la sua dolcezza.
Si tratta, dunque, di una scultura di un metro e dieci cm per un metro e cinquanta cm (lavoro finito), che rappresenta la Madonna con il Bambino in braccio, circondati da due angeli e due bambini con semplici giochi (una mandola e una bambolina).
Maria Madre di Misericordia, è questo il titolo della scultura (foto), è posta proprio accanto alla porta, perfettamente intonata con i mattoncini rossi che rivestono la chiesa, mattoncini grezzi che riflettono la semplicità e al tempo stesso la grandezza del luogo sacro. Un’immagine dolce, quella di Maria, un’immagine che ci accoglie in un abbraccio di infinito amore.
Tutto è cominciato oltre due anni fa, quando, Don Mario Brotini, parroco di San Quintino a San Donato, chiese ad Alma Francesca di fare una scultura da sistemare all’interno della chiesa.
In realtà, poi, venne fuori un basso rilievo, che alla fine è diventato un alto rilievo.
L’opera esprime professionalità e maestria, è piuttosto grande e per realizzarla Alma ha chiesto aiuto al maestro Paolo Grigò, in quanto provvisto di un ambiente ampio e adatto con tutte le attrezzature.
E’ stata costruita una base di legno su cui poggiare la creta modellata e piano piano il lavoro è andato avanti.
All’improvviso il Covid bloccò i lavori e chiuse tutti in casa. Per fortuna lo scultore Grigò riuscì ad andare allo studio a bagnare la scultura, perché la creta va mantenuta sempre morbida.
E così è stato fatto per tutto il tempo della chiusura e dell’estate. Per fortuna la Madonna non si è seccata, anche se qualche crepa c’è stata. Dopo un’altra chiusura.
Sembrava proprio che ci fossero impedimenti tali da non poterla portare a compimento.
Una volta finita è stata portata a cuocere e nella cottura si sono rotti alcuni pezzi. E’ intervenuto, allora, il maestro ceramista Umberto De Mattia, che ha sistemato i vari pezzi, andati in bricioline.
Il muratore l’ha poi finalmente murata, ricomponendo le varie parti, concludendo con il cemento per le rifiniture, indispensabile per essere uguale al muro della chiesa.
Benedirà la scultura in terracotta S.E. Mons. Andrea Migliavacca, domani sabato 9 ottobre ore 15,30.
Interverranno, oltre al vescovo, Don Mario Brotini parroco, Simone Giglioli sindaco, Umberto De Mattia scultore, Fabrizio Mandorlini presidente Ucai San Miniato.

Patrizia Bianconi

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account