05 Ottobre 2022
news
percorso: Home > news > News Generiche

UNA GRANDE CUOIOPELLI RIMONTA DUE VOLTE (IN 9) COL LIVORNO: 3-3

14-11-2021 22:16 - News Generiche
CUOIOPELLI (4-3-3): Lampignano; Iannello (70′ Dal Poggetto), Balduini, Bagnoli, Martinelli; Zocco (59′ Accardo), Martini (64′ Cornacchia), Borselli; Rossi, Falchini, Pirone (70′ Bracci). A disposizione: Poli, Chelini, Dal Poggetto, Bracci, Passerotti, Boghean, Montemagni. All. Marselli
LIVORNO (4-2-3-1): Mazzoni; Franzoni, Ghinassi, Giampà, Fontana (63′ Durante); Gelsi (88′ Adragna), Gargiulo; Pecchia, Apolloni, Giuliani; Ferretti. A disposizione: Pulidori, Fontanelli, Milianti, Pulina, Adragna, Piccolo, Truglio, Cecchi. All. Buglio
Arbitro: Giutaldi di Rimini.
Reti: 31′ Rossi, 39′ rig. Ferretti, 66′ Durante, 77′ Martinelli, 79′ Ghinassi, 86′ Bracci.
Note: angoli 3-7, ammoniti Ghinassi, Ferretti, Gelsi, Giampà, Accardo, Gargiulo, espulsi Falchini e Rossi.
Spettatori: 900.

Una Cuoiopelli stoica, irriducibile e ricca di carattere conquista un punto pesantissimo nell'atteso confronto con la capolista Livorno. Alla fine, ne esce un 3-3 che definire rocambolesco è riduttivo.
Gli aggettivi da coniare sono altri: entusiasmante, eccezionale, fantastico.
In nove contro undici i ragazzi dell'allenatore Marselli non si abbattono, lottano con tutte le loro risorse ed ai labronici non resta che prenderne atto in una giornata che rilancia totalmente le azioni della Cuoiopelli dopo due anni difficili, caratterizzati dal Covid, in cui la società ha cercato di oltrepassare il guado senza farsi male.
La gente di fede biancorossa, è uscita dal Libero Masini felice e soddisfatta, certa di aver ritrovato la propria squadra cittadina di calcio, dopo averla incitata, se non addirittura lanciata prima, verso il gol del 2-2 e poi, su quello del definitivo 3-3.
La partita è cominciata sotto il “bombardamento” labronico con fragorosi botti e qualche mezza “bomba” lanciata dal settore occupato dagli ultras amaranto della Curva Nord dell'Ardenza.
Fiaccole, fumogeni, tifo costante e partecipato, accompagnato dal “tamburellare” in sottofondo, cornice non di certo da Eccellenza, ma di ben altro livello. Ma la Cuoio si è fatta subito notare.
Marselli l'aveva promesso alla vigilia ed è stato di parola. Bagnoli titolare, al posto di Chelini (fuori per un taglio sotto ad un occhio) e poi squadra titolare, spinta da Borselli, Martini e Zocco a centrocampo.
Livorno ancora in emergenza ma deciso a vincere. Buglio ha gli uomini contati e schiera Ferretti unico riferimento offensivo, assistito da un folto centrocampo.
Iniziano meglio gli intraprendenti conciari che si fanno insidiosi con Borselli che non arriva sulla sfera per un soffio.
Apolloni guida i labronici ma è la Cuoio a passare in vantaggio con il ventenne Rossi che sbuca sul secondo palo in allungo, per incrociare a due passi, battendo l'esperto Mazzoni.
Il Livorno reagisce e, su un colpo di testa di Ferretti, a Lampignano battuto, ecco il bomber Falchini che, istintivamente, si improvvisa portiere, in uno slancio di eccessiva generosità. Espulsione e rigore realizzato dallo stesso Ferretti.
Il primo tempo termina sull'1-1 con i padroni di casa in dieci.
Nella ripresa i biancorossi non sembrano accusare l'inferiorità numerica, anzi mettono più volte il Livorno alla frusta.
Anche dopo il ribaltone operato da Durante, lesto a farsi trovare pronto dopo essere subentrato a Fontana, e sbucare sul secondo palo per insaccare in gol (1-2) i conciari non demordono.
Poi la Cuoiopelli resta addirittura in nove per l'espulsione di Rossi (rosso diretto per fallo su Pecchia) ma continua a tenere in apprensione gli amaranto che capitolano al 77', grazie a Martinelli, puntuale all'appuntamento sotto porta: 2-2.
Dopo soli due minuti, Ghinassi risolve in mischia, riportando avanti il Livorno: 2-3.
La Cuoiopelli però ha sette vite ed il formidabile Bracci controlla un rilancio sulla sinistra, si accentra, imbuca in velocità Ghinassi e Franzoni, trafiggendo Mazzoni per un gol che fa esplodere il tifo di casa.
Negli ultimi minuti la squadra sponsorizzata dalla Kemas tiene il risultato con carattere e determinazione, meritandosi gli applausi a scena aperta del suo pubblico.
Così Marselli: “Dedico questo pareggio, che per noi vale una vittoria, ai miei collaboratori: Falivena, Bachi, Migliorini, Antonio ed a tutti i collaboratori. A fine gara, il direttore labronico Pinzani ed i giocatori Torromino e Mazzoni ci hanno fatto i complimenti. Non era scontato, chapeau... Godiamoci questa piccola impresa ma da domani, lunedì, iniziamo subito a pensare alla difficile trasferta di domenica prossima a Piombino. Forza Cuoio!”.

Marco Lepri

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account