13 Aprile 2024
news
percorso: Home > news > News Generiche

VIBO VALENTIA RINUNCIA ALLA SUPERLEGA, LA TONNO CALLIPO ESCE DI SCENA

22-05-2023 18:50 - News Generiche
La Tonno Callipo di Vibo Valentia non si iscriverà al campionato di Superlega 2023-24.
La “bomba” è deflagrata oggi pomeriggio, con le agenzie di stampa e le varie testate che hanno subito reso nota la vicenda.
Il presidente del sodalizio giallorosso, cavalier Pippo Callipo (foto) in una lettera aperta ha così specificato la sua sofferta decisione: "Quest'anno la Tonno Callipo Calabria Volley Vibo Valentia ha compiuto un'impresa straordinaria e non possiamo che essere orgogliosi di quanto raggiunto. Abbiamo rivissuto l'ebrezza del trionfo e ringrazio ancora una volta tutti i membri di questa formidabile squadra per l'impegno, la tenacia ed i sacrifici fatti per raggiungere tali risultati. Ringrazio tutti i nostri sostenitori, chi ci ha sempre seguito con affetto e dedizione e chi si è appassionato nel corso di questa cavalcata trionfale. Oggi, però, dobbiamo essere lucidi nel compiere scelte responsabili per il futuro di tutto il Gruppo Callipo. La congiuntura economica attuale ha ripercussioni in ogni ambito e ci impone di adottare decisioni difficili, che non avremmo mai voluto prendere. Abbiamo quindi deciso di porre fine alle attività di pallavolo maschile di alto livello, non prendendo parte al Campionato di Superlega 2023/2024 e rinunciando, altresì, al diritto di iscriverci ad altri campionati di serie A maschile.
Una scelta - prosegue Callipo - che non avremmo mai voluto adottare ma che si è resa indispensabile. Le criticità che caratterizzano lo scenario economico del Paese da oltre un anno, ci inducono ad un gesto di responsabilità finalizzato a proteggere il futuro dei quasi 500 collaboratori che lavorano con il nostro Gruppo. Si tratta di una scelta razionale e attentamente ponderata che, purtroppo, va a discapito del sostegno alla Tonno Callipo Volley, finanziata quasi totalmente dal Gruppo stesso. Nonostante i grossi sacrifici che abbiamo affrontato e gli importanti investimenti sostenuti per la gestione delle squadre e per l'adeguamento delle infrastrutture, al fine di poter competere ai massimi livelli, a malincuore siamo costretti a staccarci da un progetto in cui abbiamo sempre fortemente creduto e che ci ha permesso per ben 30 anni, di cui 22 anni nella massima serie maschile, di rappresentare con orgoglio Vibo Valentia e la Calabria nel mondo del volley. Vogliamo comunque guardare al futuro con ottimismo e lo faremo continuando il progetto intrapreso con le nostre giovani leve per proseguire il percorso di educazione ai valori della sportività".
Callipo infine ringrazia - "gli atleti, i tecnici, i dirigenti, i tifosi e gli sponsor che in questi 30 anni di successi sportivi hanno fatto parte della grande famiglia Callipo. Apprezziamo il vostro sostegno e confidiamo nella vostra comprensione in questo triste momento di transizione. Siamo fiduciosi che, insieme, riusciremo a superare le difficoltà che contraddistinguono questo periodo storico e a raggiungere nuovi traguardi nel mondo della pallavolo".
Vibo Valentia esce quindi di scena; chi la sostituirà in Superlega? Non certo Bergamo, l'altra finalista dei play off, che ha già annunciato – da settimane - il proprio disimpegno.
I campionati maggiori, vale a dire Superlega e A2, perdono dunque i pezzi. La pallavolo non si dimostra quindi quell'isola felice che qualcuno prospetta da tempo.
Le origini di questo sport sono ben note, questo non è mai stato uno sport da ricchi. Ci sarà pure chi sta molto meglio di altri ma, la base è popolare, e non è assolutamente ricca. L'Italia va come va: la situazione è sotto gli occhi di tutti. Lo sport, di conseguenza, soffre.
In Superlega ci sono defezioni, così come in A2. Crediamo sia il caso di fare qualche attenta riflessione fra coloro che contano.

M.L.

Realizzazione siti web www.sitoper.it